AGLI EUROPEI DI VARSAVIA L’ITALIA SBATTE CONTRO LA CORAZZATA GEORGIA

Un assaggio di Georgia per gli Azzurri nella terza giornata del Campionato d’Europa a Varsavia. Può sembrare un disegno della fantasia ed è soltanto la realtà di una gara che, per Nicholas Mungai e Vincenzo D’Arco si è trasformata in una durissima sfida. Da ripetere domani, al primo turno della gara a squadre. Nei 90 kg, dopo la vittoria al golden score con uno yoko tomoe su Bodilrau (Rou), Nicholas Mungai è andato a sbattere su Beka Gviniashvili, georgiano intrattabile in qualsiasi categoria si cimenti, mentre Vincenzo D’Arco ha colto l’occasione per testare la consistenza di Varlam Liparteliani nei 100 kg. Non è andata meglio a Giuliano Loporchio che, sempre nei 100 kg, ha schivato l’ostacolo georgiano, ma è capitato con Elkhan Mammadov, 35enne azero destinato ad arricchire il suo palmares con il titolo europeo. Eliminate purtroppo, anche Valeria Ferrari ed Assunta Galeone che, nei 78 kg, sono state fermate entrambe dalle atlete ungheresi, Abigel Joo per la Ferrari, Evelin Salanki per la Galeone. Le circostanze hanno indotto al ritiro dell’Ital-donne dalla gara a squadre ed è Dario Romano a spiegarle: “Abbiamo rinunciato perché Carola Paissoni si è stirata il collaterale e non è in grado di gareggiare, Susi Galeone, che avrebbe dovuto fare il peso massimo, si è lussata un dito oggi all’inizio dell’incontro e quindi, considerando anche che il 57 kg non ce l’avevamo, abbiamo deciso di rinunciare”.

90: 1) Aleksandar Kukolj (Srb); 2) Axel Clerget (Fra); 3) Beka Gviniashvili (Geo) e Khusen Khalmurzaev (Rus); 100: 1) Elkhan Mammadov (Aze); 2) Cyrille Maret (Fra); 3) Kirill Denisov (Rus) e Kazbek Zankishiev (Rus); +100: 1) Guram Tushishvili (Geo); 2) Adam Okruashvili (Geo); 3) Lukas Krpalek (Cze) e Roy Meyer (Ned); 78: 1) Audrey Tcheumeo (Fra); 2) Guusje Steenhuis (Ned); 3) Abigel Joo (Hun) e Natalie Powell (Gbr); +78: 1) Maryna Slutskaya (Blr); 2) Svitlana Iaromka (Ukr); 3) Larisa